Il falò della Befana 2009

Anche quest’anno il Gruppo Alpini di Barcon ha organizzato il Falò della Befana (Panevìn o Bubarata), tradizionale festa di inizio anno la cui origine risale ad epoche remote.
Per i più piccini e per tutti coloro particolarmente legati ai giorni dell’infanzia, la serata è stata preceduta dall’arrivo di tre befane nostrane che, lasciata la scopa a casa, hanno preferito farsi dare un passaggio dall’Ape Piaggio degli Alpini. Tra schiamazzi, risa e rincorrersi di bambini, queste tre arzille e dispettose vecchiette hanno distribuito calze piene di dolcetti ma anche qualche pezzo di carbone.

La festa è poi continuata sotto il capannone allestito dal Gruppo alpini dove tra dolci tipici del periodo natalizio e goti di vin brulè, si sono potute scambiare quatro ciacole riscaldandosi in questa serata particolarmente ghiacciata ed ancora imbiancata dalla neve caduta a capodanno.

Poi tra botti e fuochi artificiati si è bruciata la vecia e tutti attenti a dove vanno le faville perché, tradizione vuole, che se volano verso occidente sarà un’anno all’insegna dell’abbondanza.
Un ringraziamneto sincero al Gruppo Alpini di Barcon e a tutti coloro che hanno collaborato alla riedizione di questo antico rituale che non risente del passare dei tempi e che ci permette di far festa all’interno della nostra comunità paesana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *